Menorca:

 

Menorca: Molti sforzi per mantenere un territorio in grado di progredire e sostenere gli elementi compatibili. C'è un parco naturale, e oltre il 40 per cento è legalmente protetto. A Minorca visitatori troveranno un ricco patrimonio naturale e storico. A Minorca potrete godere di numerose spiagge, ma anche offre escursioni e passeggiate, a cavallo, in barca o in bicicletta, così come una varietà di siti archeologici, grotte e monumenti di interesse; festival ricchi di storia e tradizioni, ristoranti per gustare la ricca cucina isolana e notte terrazze per trascorrere piacevoli serate. Menorca di più orientale delle Isole Baleari, ha una superficie di 701,84 chilometri quadrati e una logitud costiera di 216 km. Il suo territorio è diviso in otto comuni Mahon, Ciutadella, Alayor, Es Castell, Ferrerias, Mercadal, San Luis, Migjorn Gran, dove circa 70.000 habitandtes vivono tutto l'anno. L'isola è molto piatto, Monte Toro, con alta 358 metri, è la vetta più alta. Il terreno è molto varia, che gli conferisce una grande varietà di paesaggi: a nord si trova su diversi materiali per epoche primarie, secondarie e quaternari, formando una costa frastagliata, a sud, invece mostra piattaforma calcarea terziaria, solcato da gole e ricca vegetazione, che porta a calette di sabbia bianca. Geografia degni di menzione sono anche il puero naturale Mahon considerato uno dei più sicuri nel Mediterraneo.

Si tratta di un'isola latidud: 39.87N, Longitudine: 4.23E 700 m2 al centro del Mediterraneo occidentale è costituito da 8 comuni: la capitale Mahon, Es Castell, Sant Lluis, Alaior, Es Mercadal, è Migjorn Gran, Ferreries, Ciutadella, la lunghezza dell'isola da ovest a est di appena 50 km, che vanno di gran lunga, le sue spiagge e calette di grande qualità, rendono questa isola praticamente unico in contrasto con altre destinazioni internazionali dal a Minorca è dato quello che altrove non è consuetudine dare,; primo amore degli abitanti dell'isola, mercati artigianali, monumenti preistorici, i ricordi di ieri nei loro quartieri, prodotti alimentari locali, tutti pervasi da un recinto tranquillo squisita. Per dimensione, è la seconda delle Baleari, la più settentrionale e orientale. La sua traiettoria storica, oggetto di molti capricci conquistata fin dall'antichità, e le tracce hanno lasciato i successivi occupanti, stampato un contesto originale e diverso, quindi non dovrebbe sorprendere la vasta letteratura che ha generato l'isola. E un sacco di posti da vedere e portamento.

 

Favaritx faro menorca

 

Sull'isola oggi ospita circa 80.000 persone (31.000 in Mahon, Ciutadella 24.000 nel 4000 Ferreries, Alaior 7000, 4000 Mercadal, Es Castell o Villacarlos 6000, Sant Lluis circa 4000 figure.), Ancora lungi dal creare grandi folle causato da la crescita della popolazione. Durante la stagione estiva il numero dei doppi, ma ancora molto elevata quantità di scenario che può essere goduto da persone.

 Es grao menorca

Riserva della Biosfera:

Nel 1970 l'Unesco ha lanciato un progetto chiamato "Man and Biosphere", che scopo era di riunire la mente e l'uso delle risorse naturali e di muovere i primi passi verso l'attuale concetto di sviluppo sostenibile, la possibilità di migliorare si pone la tecnologia e l'organizzazione sociale in modo che l'ambiente può recuperare con la stessa velocità che è influenzato dalle attività umane. Come parte del rappresentante aree geografiche di habitat diversi del pianeta, che copre sia terrestre e marittima essere selezionati. 1993 Minorca è uno.

Nel 1993 Minorca è stato insignito del titolo di Riserva della Biosfera, concesso dall'Unesco. Questa dichiarazione significa un buon supporto per coloro che sostengono un modello di crescita non aggressivo, volendo preservare i valori naturali e paesaggistici. La legge di aree naturali, ha dato diversi livelli di protezione per quasi la metà del territorio dell'isola.

TOP